Another year



locandina
titolo originale
Another Year
nazione Gran Bretagna
anno 2010
regia Mike Leigh
genere Drammatico
durata 129 min.
distribuzione Bim Distribuzione
cast J. Broadbent (Tom) • L. Manville (Mary) • R. Sheen (Gerri) • I. Staunton (Janet) • D. Bradley (Ronnie) • K. Fernandez (Katie) • M. Austin (Tanya) • P. Davis (Jack) • P. Wight (Ken) • O. Maltman (Joe)
sceneggiatura M. Leigh
musiche G. Yershon
fotografia D. Pope
montaggio J. Gregory
uscita nelle sale 4 Febbraio 2011


Primavera, estate, autunno, inverno. Famiglia e amicizia. Amore e affetti. Gioia e dolori. Speranza e disperazione. Vicinanza. Solitudine. Una nascita. Il tempo che passa…



Piccola e preziosa perla da tener nascosta nel cassetto del comodino. Another Year è la storia di Tom e Gerry (sì, Tom.. e Gerry) e della loro famiglia. Di amicizie, parentele, solitudini, disperazioni, illusioni raccontate nel corso di quattro capitoli scanditi dal trascorrere delle quattro stagioni: primavera, estate, autunno e inverno. 129 minuti che – proprio come il trascorrer del tempo tanto temuto da tutti – scorrono senza indugiare nemmeno per un istante, lasciandoci penetrare, grazie ad una brillante sceneggiatura (selezionata per il concorso ufficiale del Festival di Cannes e candidata all’Oscar come migliore sceneggiatura originale), in questa storia dalla disincantata ironia e struggente amarezza. Il film di Mike Leight è un film delicato, che riesce a regalarci briciole di poesia racchiuse nella dolorosa e soprattutto faticosa routine emotiva quotidiana, nella spesso terribile consapevolezza di star invecchiando e di ritrovarsi soli. Nessuna storia fuori dall’ordinario, è la vita di tutti i giorni che ci viene raccontata: la nostra, o dei nostri genitori, conoscenti, amici, vicini di casa. Una realtà palpabile, che genera una commovente emozione silenziosa. Si sorride e ci si rattrista osservando svolgersi un altro anno nel corso del quale assistiamo a questa storia drammatica raccontata non con leggerezza, ma tuttavia con quel disincanto che la vita insegna presto alla maggior parte di noi. Nota dolente è purtroppo il pessimo il doppiaggio italiano dell’attrice Leslie Manville che interpreta Mary, uno dei personaggi perno dell’intera storia.


Annunci

Info Il Cinema Bendato
Il Cinema Bendato cerca di sotto-porre l’attenzione su quel cinema che spesso viene messo da parte, che non riceve la giusta luce, che purtroppo non è facile da far raggiungere agli sguardi di un pubblico numeroso. Togliamogli le bende. Togliamoci le bende.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: