Il grinta


locandina
titolo originale True Grit
nazione U.S.A.
anno 2010
regia Ethan Coen • Joel Coen
genere Western
durata 110 min.
distribuzione Universal Pictures
cast J. Bridges (Marshal Reuben J. Cogburn) • M. Damon (La Boeuf) • J. Brolin (Tom Chaney) • H. Steinfeld (Mattie Ross) • D. Gleeson (Moon) • P. Rae (Emmett Quincy) • B. Pepper (Lucky Ned Pepper)
sceneggiatura J. Coen • E. Coen
musiche C. Burwell
fotografia R. Deakins
montaggio E. Coen • J. Coen
uscita nelle sale 18 Febbraio 2011


Dopo che il padre è stato ucciso da un pistolero di nome Tom Chaney, la 14enne Mattie Ross decide di avere la sua vendetta. Per avere aiuto, assolda il più duro dei Marshall del west, Reuben J. “Rooster” Cogburn, un uomo ruvido e dal carattere difficile che accetta con riluttanza che Mattie lo accompagni nella caccia all’uomo di cui è stato incaricato. A loro si unisce poi un Texas Ranger di nome LaBoeuf, da tempo sulle tracce di Chaney.



Il grinta, sedicesimo film dei fratelli Cohen, è un remake de Il grinta (1969) di Henry Hathaway, che vede come attore protagonista nel ruolo del Grinta per l’appunto, un grandissimo Jeff Bridges dal suo seducente vocione roco candidato agli Oscar 2011 come miglior attore protagonista, spalleggiato superbamente dalla piccola e promettente attrice Hailee Steinfeld, anche lei candidata agli Oscar 2011 come migliore attrice protagonista. Terzo personaggio della storia è un quasi irriconoscibile – per via di baffi e abbigliamento – Matt Damon nei panni di La Boeuf, coaiutante/rivale di Marshal Reuben J. Cogburn detto il Grinta nella loro missione: riuscire ad acciuffare il pistolero Tom Chaney (J. Brolin), assassino del padre della ragazzina. Un cast dalle prestazioni eccellenti per quest’ultimo film dei fratelli Cohen, che si gettano su un remake dai lineamenti classici, quasi totalmente privo di quelle ‘genialate’ alla Cohen a cui ci hanno abituato. Tecnicamente perfetto: tra la fotografia di R. Deakins, le musiche di C. Burwell e la sceneggiatura dei Cohen. La piccola vera pecca è l’originalità. Insomma, il film è perfetto, non c’è nulla da fare. Ma la domanda che sorge spontanea è: perché decidere di girare un remake di un western come Il Grinta di Henry Hathaway (film che fece ottenere a John Wayne l’unico premio Oscar della sua carriera) soprattutto mantenedo una linea classica e non sperimentando nulla di nuovo?


Annunci

Info Il Cinema Bendato
Il Cinema Bendato cerca di sotto-porre l’attenzione su quel cinema che spesso viene messo da parte, che non riceve la giusta luce, che purtroppo non è facile da far raggiungere agli sguardi di un pubblico numeroso. Togliamogli le bende. Togliamoci le bende.

2 Responses to Il grinta

  1. Alfredo says:

    mi consola sapere che la pensiamo allo stesso modo (:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: