Ballata dell’odio e dell’amore



locandina
titolo originale Balada triste de trompeta
nazione Spagna / Francia
anno 2010
regia Alex De La Iglesia
genere Drammatico
durata 107 min.
distribuzione Mikado Film
cast S. Segura (Payaso tonto) • F. Guillén Cuervo (Capitano) • A. de la Torre (Sergio) • F. Perea (Soldato) • S. Gracia (Col. Salcedo) • J. Botet (Prigioniero) • R. Arévalo (Carlos)
sceneggiatura A. De La Iglesia
musiche R. Baños
fotografia K. de la Rica
montaggio A. Lazaro
uscita prevista [Rimandata l’uscita al cinema di Ballata dell’odio e dell’amore dalla Mikado Film]

Durante la guerra civile spagnola, nel 1937, Javier e Sergio, due clown del circo, sono innamorati della stessa donna, una ballerina. Questo provocherà disastrose conseguenze.



Disordinaria e disarmante follia quella di Ballata dell’odio e dell’amore, il mio personale vincitore del 67° Festival Internazionale dell’Arte Cinematografica di Venezia del 2010. Guerra Civile Spagnola del ’37. Durante uno spettacolo circense viene arruolato nell’esercito chiunque sia in grado di mantenere un’arma in mano, compresi i due pagliacci di scena. Sono queste le premesse biografiche di Javier, figlio di uno dei due pagliacci arruolati, che una volta grande diventerà un pagliaccio triste, poiché – come gli dirà il padre prima di morire «hai vissuto un’infanzia troppo infelice per far ridere le persone, non farai mai ridere nessuno». Ma il centro del delirante, psichedelico, avanguardistico film di Alex De La Iglesia sarà lo scontro tra Javier Pagliaccio Triste e Sergio Pagliaccio Allegro, suo alter ego, per il quale lavora, a causa dell’interminabile conquista di Natalia, sensuale acrobata. Il regista riesce a mescolare i temi di un amore masochistico al dramma di una società oppressa dal proprio governo e ad alla storia personale di Javier che lo rende un pagliaccio pazzo che segue l’onda di una vendetta folle contro tutto e contro tutti, compreso sé stesso. Deturpazione fisica e annientamento psicologico si manifestano brillantemente in questa divertente storia drammatica. Balada triste de trompeta – titolo originale del film e citazione all’omonima canzone del film Sin un adiós, (1971) – è una pellicola preziosa ed assolutamente imperdibile, uno dei migliori recenti lavori del cinema spagnolo e mondiale.


Annunci

Info Il Cinema Bendato
Il Cinema Bendato cerca di sotto-porre l’attenzione su quel cinema che spesso viene messo da parte, che non riceve la giusta luce, che purtroppo non è facile da far raggiungere agli sguardi di un pubblico numeroso. Togliamogli le bende. Togliamoci le bende.

8 Responses to Ballata dell’odio e dell’amore

  1. Anonimo says:

    sul sito di mikado film, lo danno in uscita per il 30 settembre.
    forse , e’ la volta buona.

  2. Pingback: Venezia XXL. « Il cinema bendato

  3. se già ci son tutti questi problemi con l’ uscita, io a biella me lo scordo… vabbè, stasera vado a vedermi “non lasciarmi”….

    • Sono un po’ depressa per questa cosa, avevo voglia di andare a rivederlo.
      Riguardo “Non lasciarmi” ho un’opinione un po’ articolata, però mi è piaciuto. Forse dei film attualmente in sala è uno dei migliori.

  4. La Mikado ha rimandato ancora l’uscita in sala di “Ballata dell’odio e dell’amore”, per ora non esce.

  5. giulia says:

    Questo qualche sera fa lo volevo corde streaming, ma non l’ho trovato…mi metterò con più impegno :D

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: