Le donne del 6° piano

titolo originale Les femmes du 6ème étage
nazione Francia
anno 2011
regia Philippe Le Guay
genere Commedia
durata 100 min.
distribuzione Archibald
cast F. Luchini (Jean-Louis Joubert) • S. Kiberlain (Suzanne Joubert) • N. Verbeke (María) • C. Maura (Concepción) • L. Dueñas (Carmen) • B. Ojea (Dolores) • N. Solé (Teresa) • C. Galán (Pilar)
sceneggiatura P. Le Guay • J. Tonnerre
fotografia J. Larrieu
uscita nelle sale 10 Giugno 2011

Parigi, 1960. Jean-Louis Jouvert vive una noiosa e tranquilla vita borghese con la moglie, una perfetta donna mondana, con i figli in collegio e un ufficio finanziario.
Il suo mondo viene messo sottosopra quando un esuberante cameriere spagnolo si trasferisce al sesto piano dell’edificio in cui abitano, nell’alloggio dei servitori…

Commedia vivace e gradevole, che racconta la storia di quelle donne che nel 1960 vivevano al sesto piano. Vale a dire le domestiche spagnole degli appartamenti ricchi della Parigi bene. Donne fiere e umili che lavorando duramente cercavano di guadagnarsi un futuro più felice nella loro terra. Il film di Philippe Le Guay ci porta nella Parigi del 1960, all’interno di una casa di alta borghesia parigina, in cui le domestiche dovevano rispondere sì signore, sì signora e sì signorino e che vivevano al sesto piano del palazzo, luogo poco confortevole ma dove abita l’allegria che si contrappone alla tristezza e alla monotonia degli appartamenti ricchi dei padroni. Jean-Louis Jouvert è uno di questi padroni, nella cui vita farà irruzione Maria, nuova domestica spagnola e insieme a lei le sue amiche coinquiline domestiche del sesto piano. Jean-Louis una volta percorse quelle scale di servizio che lo separano dal sesto piano, scoprirà una nuova dimensione che gli darà modo di rivalutare la sua vita. Film molto gradevole e frizzante che regala sorrisi e piccole sincere risate. Purtroppo non riesce a superare completamente quei piccoli numerosi cliché che riguardano in particolar modo la categorizzazione di “borgesia triste” e “servitù felice”. Spesso esistono delle varianti e delle sfumature, la sensazione che ne deriva è che il taglio tra i due ambienti sia troppo netto e stereotipato. Nonostante questo il film è una piccola perla d’umorismo cinematografico alla français… contaminato da una folata di vento di Spagna.

P.S. Ho un debole per il cinema d’estate, si trova subito parcheggio e le sale diventano sale private. Approfittatene anche voi.



Annunci

4 Responses to Le donne del 6° piano

  1. Ciao, visto di recente questo film al cinema per suggerimento della mia ragazza…sala cinematografica di nicchia a Milano, da altre parti era impossibile trovarlo…veramente esaltante, mi sono veramente divertito!!

    una domanda…perchè solo 6 e mezzo???

    • Sì, concordo con te, il film è gradevole e divertente. Il 6 e mezzo, perché a mio parere il film non riesce a fare quel salto di qualità tra commedia con un andamendo bene o male prevedibile e commedia che possiede quel qualcosa in più. Data la potenzialità del suo tema e del modo in cui l’ha affrontato, avrei apprezzato molto se avesse “osato” narrativamente un po’ di più, svincolandosi da qualche cliché (seppur ben inserito) di troppo.

  2. Pingback: Blog di una cinefila perbene. « Il cinema bendato

  3. Pingback: Il cinema bendato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: