Cose dell’altro mondo

Speciale Venezia

Controcampo italiano
Cose dell’altro mondo, Francesco Patierno

Da un’idea dichiaratamente “copiata” dal film “A day without a Mexican” (Un giorno senza un messicano) di Sergio Arau, Cose dell’altro mondo è una commedia del regista de Il mattino ha l’oro in bocca che mostra cosa potrebbe accadere se da un giorno all’altro, improvvisamente e misteriosamente, sparissero tutti gli extracomunitari dal nostro paese. Incentrato prevalentemente su un puzzle di gag (solo alcune delle quali davvero divertenti, in particolar modo quelle legate al personaggio interpretato dal bravo Valerio Mastrandrea), Cose dell’altro mondo è un film semplice e superficiale, che ha il solo pregio di poter vantare (più o meno) uno spunto creativo che avrebbe potuto portare ad una riflessione molto interessante. Ma questo ovviamente non accade per i soliti motivi: al cinema volemo ride, la commedia intelligente in Italia si ri-produce quanto le specie in estinzione dei panda e poi insomma, a noi ce va bene così. Diego Abatantuono particolarmente espressivo nella sua migliore battuta di sempre che recitava più o meno così: “Cazzo figa negri, figa cazzo merda? Culo.
6, ma solo per l’idea e Mastrandrea, a cui voglio bene.

Annunci

One Response to Cose dell’altro mondo

  1. Pingback: Speciale Venezia68 « Il cinema bendato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: