Blue Valentine

titolo originale Blue Valentine
nazione
U.S.A
anno 2011
regia Derek Cianfrance
genere
Drammatico
durata
112 minuti
cast Ryan Gosling (Dean Pareira), Michelle Williams (Cindy Heller)
sceneggiatura Derek Cianfrance, Joey Curtis e Cami Delavigne
musiche
Grizzly Bear
fotografia 
Andrij Parekh
montaggio
Jim Helton e Ron Patane

 

 



Un matrimonio arrivato al capolinea ed un’ultima notte da passare insieme.

a cura di Greta Colli (voto 7,5/10)

Chet Baker suonava la sua “My funny Valentine”.
Derek Cianfrance girava in 16mm “Blue Valentine”.

Presentato in gara al Sundance Film Festival 2010 e alla sezione Un Certain Regard al 63° Festival di Cannes, come è chiaro che sia, in Italia non trova una casa di produzione. La storia di Dean e Cindy è una storia normale che nella vita vera capita a molti. Sono giovani e belli, si innamorano, crescono una figlia e diventano adulti; poi come li ha fatti incontrare, l’amore, decide di lasciarli. Ci sono gli sforzi di capire, c’è la rabbia per quel qualcosa che non c’è più, c’è il dolore e i ricordi di un amore giovane che non li avrebbe mai abbandonati. Ma la vita è crudele e i sentimenti altrettanto. Si tenta di ritrovarsi in uno squallido motel, una notte nella Camera del Futuro… ma il futuro non c’è e gli abbracci non sono più caldi come una volta.

Ryan Gosling e Michelle Williams ti fanno vivere un romanticismo non banale ma molto comune e per questo, vero. Un film passato sottobanco ma che consiglio a tutti per riconsiderare l’amore non solo come “occhi a cuoricino” ma come qualcosa che, volenti o nolenti, colpisce tutti noi.

Curiosità:

Se vi piace come canta Gosling, dopo aver visto il film, vi informo che il nuovo feticcio di Refn canta nei Dead Man’s bone!

Annunci

Info G.
Solo io.

4 Responses to Blue Valentine

  1. Pingback: Flussi di suoni: Soundtrack_ottobre2011 « Il cinema bendato

  2. belleruote says:

    “500 days of summer” ne è la versione fighetta girata da Webb.

  3. sergejbrevjic says:

    ottimo film indipendente, che incarna con venature melanconiche e lirismo sotteso le radici e lo sfaldamento vertiginoso di una relazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: