Tutti per uno


titolo originale Les mains en l’air
nazione Francia
anno 2010
regia Roman Goupil
genere Drammatico
durata 90 min
distribuzione Teodora Film
cast Valeria Bruni Tedeschi (Cendrine), Linda Doudaeva (Milana), Jules Ritmanic (Blaise)
sceneggiatura Roman Goupil
musiche Philippe Hersant
fotografia Marion Befve, Irina Lubtchansky, Mikaël Lubtchansky
montaggio Laurence Briaud, Julie Decondé, Laure Meynet

.


Milana è una bambina cecena e con la sua famiglia ha trovato un tetto da parecchi anni nella capitale francese. Qui frequenta le scuole elementari e trascorre il suo tempo con una comitiva
vivace e quanto mai smaliziata. Quando un loro compagno viene rimpatriato con la famiglia, perché senza possesso di permesso di soggiorno, la nube di paura di non vedere più la loro amica spinge il gruppo ad attuare un piano per metterla in salvo.


a cura di Rossella Carluccio (voto 7/10)

Se Truffaut riuscì a raccontare perfettamente l’esile mondo dell’infanzia con le sue inquietudini e insicurezze, oggi un altro regista francese tenta, invece, di invertire il flusso e dar voce a giovani protagonisti per raccontare la società che ci circonda.
Tutti per uno, opera del regista Roman Goupil, affronta con delicatezza la rigida legislazione francese in materia di espulsioni forzate per gli immigrati attuata dall’attuale governo e lo fa utilizzando quella straordinaria sensibilità e ingenuità che solo i bambini possono ancora avere. Gli stessi che ogni giorno sono travolti ingiustamente, e risucchiati, senza possibilità di far sentire la propria voce, dalla disumanità degli organismi politici e dall’ottusità del mondo degli adulti. Il regista raccoglie così frazioni di quello che è un dramma attuale interpretando paura e sconsolazione da quel mondo fantasma che popola gli angoli delle città, nascosto negli androni di grandi palazzi, in attesa di essere allontanato, espulso, dimenticato.
Ma la lotta dei grandi viene presto dimenticata per lasciare spazio ai bambini, alle loro storie, alle loro prime scoperte e ai loro turbamenti, per raccontare quel mondo dell’infanzia così più puro e innocente della società che li accoglie. Come una società segreta, i piccoli adepti progettano una fuga comune, per comunicare usano un linguaggio in codice e sopravvivono, divertendosi, in un angusto nascondiglio. Ad unirli un patto di assoluta devozione alla causa, una battaglia quella intrapresa da questi giovani rivoluzionari che, però alla fine deve per forza uscire allo scoperto per confrontarsi con il mondo reale e inevitabilmente con la società degli adulti.


Annunci

Info Il Cinema Bendato
Il Cinema Bendato cerca di sotto-porre l’attenzione su quel cinema che spesso viene messo da parte, che non riceve la giusta luce, che purtroppo non è facile da far raggiungere agli sguardi di un pubblico numeroso. Togliamogli le bende. Togliamoci le bende.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: