Rabbit hole

titolo originale Rabbit Hole
nazione U.S.A.
anno 2010
regia John Cameron Mitchell
genere Drammatico
durata 90 min.
distribuzione Videa CDE
cast N. Kidman (Becca Corbett) • A. Eckhart (Howie Corbett) • S. Oh (Gaby) • D. Wiest (Nat) • J. Tenney (Rick) • T. Blanchard (Izzy) • G. Esposito (Auggie) • M. Teller (Jason) • P. Kalember (Peg)
sceneggiatura D. Lindsay-Abaire
musiche A. Sanko
fotografia F. DeMarco
montaggio J. Klotz
uscita nelle sale 11 Febbraio 2011

 

 


Rabbit Hole” ruota intorno a Becca ed Howie, una coppia newyorkese che ha perso il figlio di 4 anni in un incidente stradale.

a cura di Serena Ganzarolli (voto 6/10)

La casa di Becca e Howie Corbett è piena della perdita del loro figlio. Un’enorme casa bianca si staglia in primo piano, dietro un cielo limpido, azzurro, azzurro come il colore delle pareti della camera del bimbo, azzurro come il colore della luce che inonda le giornate di Becca nel tentativo di trovare quella perdita in altre relazioni, metterci una pezza, dimenticarlo un attimo, quel figlio che non c’è più e che Howie si ostina a rivedere in un filmato digitale.
Cos’è la rielaborazione di un lutto? Cosa si deve fare quando un figlio muore?
E’ questo che sembra chiederci il regista, John Cameron Mitchell, che se in Shortbus aveva indagato su ben altri dolori, dai tratti più socio-esistenziali, ora decide di scavare dentro uno in particolare, un dolore, anzi, “il” dolore.
E Becca fa quello che non ci si aspetta che una madre che abbia perso il figlio faccia, stravolge tutte le aspettative e si mette alla ricerca di una relazione vera, reale, l’unica in cui lei fa vedere al pubblico e a se stessa chi è veramente, semplicemente, una persona che soffre, e la vita può ricominciare ad andare avanti, seppur con molte incertezze.

Rabbit Hole è un film che sicuramente riesce nel mostrare la perdita, anche indugiando troppo sulla disperazione di Becca, ma che purtroppo non riesce a far percepire realmente tutto il dolore, perché John Cameron Mitchell ce lo mostra attraverso un’attrice, Nicole Kidman, che non riesce a farsi stravolgere da esso. Seguendo la storia, non è Becca ad essere disperata, ma Nicole Kidman.
In passato, il regista aveva detto in un’intervista di non aver scelto (sebbene per altri motivi) attori troppo famosi per Shortbus per rendere più reale e sentito il film. Ebbene, credo che il film sarebbe riuscito a pieno, in questo caso, levando queste celebrità, che sembrano gli invitati al funerale, e non i genitori che hanno perso il figlio.
Fa riflettere il fatto che due attori famosi non sono credibili nei panni di due genitori disperati, fa pensare che per interpretare una storia così semplice e profonda allo stesso tempo, ci sia bisogno di attori sconosciuti o semplicemente meno perfetti nel corpo, più scomposti e reali.

Da vedere per l’ottima trama (nonostante tutto), la fotografia, meravigliosa, di DeMarco (lo stesso di Shortbus), e per seguire le evoluzioni di questo regista che può essere in grado di regalarci emozioni un po’ più vere.

Annunci

3 Responses to Rabbit hole

  1. Greta Colli says:

    Concordo sul voto ma, se posso permettermi, la bravura di un attore, anche se famoso, sta proprio nel calarsi dentro il personaggio. Famoso o no. Molti film drammatici con attori conosciuti hanno funzionato benissimo. Ho paura che il problema sia proprio nella trama.

    • Ammetto che potresti aver ragione tu, sai?
      Però a me personalmente la trama è piaciuta, l’idea che c’era dietro… E’ che proprio ho visto questi due fuori posto, appunto, mi è sembrato che non siano riusciti a calarsi nel personaggio!! Mi veniva da dirgli: “No, no, non così, avete sbagliato film!” :)

      • Sono molto curiosa di vedere questo film nonostante ne abbia sentito più volte da più persone di cui mi fido parlare non troppo entusiasticamente. E lo sono perché la trama di base della storia è la stessa di Antichrist di Lars von Trier, allora mi entusiasma scoprire come registi diversi affrontino gli stessi temi. Un saluto ad entrambe.

        P.S. Greta, sto uscendo di casa per venire alla riunione! :-D

        Alessia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: