Paradiso+Inferno


titolo originale Candy
nazione Australia
anno 2006
regia Neil Armfield
genere Drammatico
durata 108 min.
distribuzione Nexo
cast H. Ledger (Dan) • A. Cornish (Candy) • G. Rush (Casper) • T. Martin (Signor Wyatt)
sceneggiatura N. Armfield • L. Davies
musiche P. Charlier
fotografia G. Phillips
montaggio D. Cooper
uscita nelle sale 1 Dicembre 2006

All’inizio erano Candy e Dan. Due giovani innamorati. Bellissima e diafana lei, un’aspirante pittrice dalla famiglia medio- borghese e temerario e pseudo poeta lui. Caduti e inghiottiti insieme nella trappola meschina della droga. Una storia d’amore che vive parallelamente alla loro epopea con l’eroina.  Suddiviso in tre parti come una sorta di Divina Commedia dei giorni nostri, il film parla di droga, ma anche di amore, passioni, disperazioni e drammi.


a cura di Rossella Carluccio (voto 6,5/10)

Una ruota gira. Vorticosamente e pericolosamente. Le note di “Song to the Siren” si uniscono alle immagini e si soffermano in questo gioco ambiguo di velocità, felicità e follia. Loro sono Candy e Dan, innamorati, inermi ed euforici, trasportati dalla forza centrifuga da una giostra che non smette di girare. Una scena che anticipa in maniera discreta e surreale ciò che il film racchiude. Lo specchio perfetto che riflette i tempi in cui regnava l’abbondanza e la ricchezza di un amore sconfinato si infrange, scena dopo scena, con l’ingresso di una terza incomoda. La droga. E’ la discesa agli inferi è vicina, gli inferi del nuovo millennio. Quelli dell’eroina.

Neil Armfield tenta di riscrivere una Divina Commedia al contrario. L’amore, la pazzia, l’eccesso regnano in questo paradiso creato per due, dove ogni cosa è rigogliosa e “stupefacente”.  L’ebbrezza dei viaggi trasporta Candy e Dan fino al confine della lucidità. Ma l’Heaven ovattato e complice lascia presto il posto all’Earth e poi all’ultimo e devastante Hell.  Ed il film sembra involversi simbioticamente seguendo questi tre stadi. La luce incandescente tipica delle prima parte viene ad affievolirsi, l’involucro dorato si spezza e si torna ad uno stato di materia, dai colori meno armoniosi e più duri. Più reali. L’incanto passa per la tangenziale del dramma: la prostituzione  e i furti come espediente per trovare i soldi per la droga, i problemi quotidiani, il primo tentativo di disintossicarsi, la gravidanza di un figlio che non nascerà mai.

L’inferno per Candy e Dan è ad un passo. Un giro di chiave e si apre la nube ad inghiottirli in situazioni drammatiche e opprimenti a tratti portate all’esasperazione verso un declino irrefrenabile. La legge del contrappasso è in agguato: ciò che l’ha uniti li dividerà. Armfield non riesce a stare al passo: se il racconto inziale acchiappa lo spettatore, il finale striscia e si trascina senza essere così corposo ed efficace come lo spettatore se lo poteva aspettare.

Annunci

Info Il Cinema Bendato
Il Cinema Bendato cerca di sotto-porre l’attenzione su quel cinema che spesso viene messo da parte, che non riceve la giusta luce, che purtroppo non è facile da far raggiungere agli sguardi di un pubblico numeroso. Togliamogli le bende. Togliamoci le bende.

2 Responses to Paradiso+Inferno

  1. Rita says:

    Bella recensione, che condivido.
    E’ un film imperfetto, specialmente nel finale, ma forse proprio per questo molto seducente.
    Loro, gli attori, straordinari, specialmente H. Ledger, che ancora una volta mi ha fatto piangere la sua prematura scomparsa.

    Un saluto, a te e ad Alessia.

    • Rossella Carluccio | Cinema Bendato says:

      Grazie! sì penso che sia l’imperzione, la perdizione e infine la seduzione a trasparire meglio in quest’opera…e ovviamente senza l’interpretazione di Ledger non sarebbe stato lo stesso film…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: