La Montagna Sacra

titolo originale La montana sacrada
nazione Messico, USA
anno 1973
regia Alejandro Jodorowsky
genere fantastico, drammatico, grottesco
durata 114 min.
distribuzione Raro Video
cast A. Jodorowsky ( Alchimista ), H. Salinas ( Ladro )
sceneggiatura A. Jodorowsky
musiche D. Cherry, R. Frangipane, A. Jodorowsky
fotografia R. Corditi
montaggio F. Landeros

 

 

In una emblematica e repressa nazione latinoamericana, un giovane ladro e nove potenti ricorrono a un alchimista perché li faccia partecipi del segreto dell’immortalità. Devono raggiungere nove saggi che da tremila anni vivono in cima a una mitica montagna.

a cura di Noa Persiani (voto 8/10)

Sapere. Osare. Volere. TacereNel non-tempo. Nel non-luogo. Quel che c’è da vedere è davanti agli occhi dello spettatore. Esplicito. Un ricamo di simboli. Rituali. Tarocchi. La capacità di perpetuare il surreale, la crudeltà delle imposizioni. Gioco al massacro della storia, della società, dell’individuo mediocre e superficiale. Colori si mischiano lungo costruzioni geometriche. La genialità dell’azione. L’assurdità del far scorrere sangue in spettacoli devastanti. Religione che fonde e confonde. Tutta la magia che è creazione viene castrata dall’ossesso della violenza. Desolazione della sessualità esplicita apre le porte ad un misticismo grottesco: la vita è un giro di prove da superare, una distanza con la propria natura da colmare. Mangia e sopperisci il tuo dio che la strada è lunga. Il tunnel verso i colori dell’arcobaleno, verso i corpi dipinti e devoti. Verso la verità. Ricchezza visiva, spunti di riflessione per l’anarchia suprema e caotica, per le parate felliniane, per le denunce umane. L’opera di Jodorowsky è un turbinio sperimentale incontrollabile e destrutturato: numerologia, sincretismo, sarcastico assolutismo. Studio sistematico dello sforzo ascetico dell’anima in ricerca dell’unione perfetta con l’assoluto: la Montagna è la liberazione. Film alchemico, psichedelico. Segue le credenze metafisiche del regista, scrittore, drammaturgo e sceneggiatore cileno. Oltraggioso. Blasfemo. Scioccante. Jodorowsky fonde suggestioni che vanno da Castaneda a Buñuel, da Dušan Makavejev a Fellini. Ciò che colpisce di questo film è la sua poliedricità: la pellicola inizia con toni che richiamano il film del 1970 (ambiente picaresco e persone deformi), per approdare subito a una metafora cristologica. La presentazione dei sette personaggi/pianeti inaugura una sezione del film in cui un umorismo distorto ha la meglio. Il potere visionario del regista è tale che spesso il messaggio metafisico si va perdendo. Non è un caso che Jodorowsky si sia ritagliato su misura il ruolo dell’Alchimista perché è proprio questo che il film è: un’esperienza di trasformazione alchemica, la trasformazione dello spettatore. Il finale estraniante e brechtiano chiude un’opera circolare che porta alla discussione: ” Siamo tutti ancora più mortali che mai e questo è solo un film. Macchina indietro! “. Epilogo: non siamo che immagini.

  • La pellicola partecipò a diversi festival internazionali del 1973, tra cui il 26° Festival di Cannes.
  • Il film è ispirato a La salita al monte Carmelo di San Giovanni della Croce e  a  Il monte analogo  di René Daumal.

Annunci

Info Noa Persiani
Il Cinema Bendato cerca di (sotto)porre l’attenzione sul cinema d'autore, quel cinema che spesso viene messo da parte, che non riceve la giusta luce, che purtroppo non è facile da far raggiungere agli sguardi di un pubblico numeroso. Togliamogli le bende. Togliamoci le bende.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: